Benvenuto,

Benvenuto nel blog qui trovi

Cucina vegan, Yoga, Rimedi naturali, Autoproduzione, Stile vegan, Impressioni di lettura, Mandàla per l'anima, Animali si nasce, Caro amico ti scrivo

Da questo blog puoi prelevare tutto quello che ti piace, se pubblichi, per correttezza nei confronti delle fonti da cui attingo, ricordati di citare l'autore che trovi in calce ai post. Grazie.


.

lunedì 19 dicembre 2016

Kanelbullar roselline svedesi speziate caramomo e cannella (versione vegan)

Ingredienti per circa 25-30 kanelbullar
.............
Ingredienti per l'impasto:
400 gr. di farina
50 gr. maizena o fecola di patate (si può sotittuire per intero con la farina)
100 gr. zucchero di canna chiaro
250 ml. latte di soia
75 gr. burro vegetale di soia
25 gr. lievito di birra fresco (1 cubetto)
1 cucchiaino da tea di semi di cardamomo
1 pizzico di sale

Ingredienti per crema:
50 gr. farina
100 gr. zucchero di canna chiaro
500 ml. acqua bollente
2 cucchiai (da tavola) fecola di patate
1 limone buccia grattugiata
1/2 limone succo
1 cucchiaio (da tavola) burro di soia
Ingredienti per la farcitura:
zucchero di canna
cannella in polvere
Attrezzi:
bilancia per alimenti, dosa liquidi, robot da cucina (o planetaria o spianatoia ed olio di gomito) grattugia, ciotole e ciotoline, cucchiai e cucchiaini, pellicola per alimenti, casseruola, coltelli e coltellini, carta da forno, gratella (per raffreddamento), mortaio e pestello (facoltativi)


Difficoltà: media - Cottura: 15-20 min - Preparazione: 3 ore circa

Preparazione impasto:
  • miscelate farina, maizena, zucchero, sale;
  • aprite i baccelli di cardamomo prelevate i semi e frantumateli nel mortaio;
  • fate fondere a bagno maria il burro di soia;
  • fate intiepidire il latte di soia ed utilizzatelo per sciogliere lo lievito;
  • versate  nel robot (o nella planetaria o sulla spinatoia) e miscelatele farina, maizena, zucchero, sale e cardamomo;
  • aggiungete il burro fuso ed il latte in cui avete sciolto lo lievito; 
  • impastate fino a ottenere una pasta liscia ed elastica;
  • ponete in una ciotola infarinata coprite con la pellicola e lasciate lievitare per circa 2 ore (il volume dell'impasto deve raddoppiare); 
  • nel frattempo puntate il timer sulle 2 ore, preparate la crema per la farcitura, fatevi avvolgere dalla magica atmosfera della musica condita dall'avvolgente profumo di un tea di natale tuffati tra le pagine di un affascinate libro, volate le 2 ore;
  
Preparazione crema:
  • fate scaldare l'acqua;
  • in una casseruola antiaderente mescolare zucchero, farina e fecola incorporare gradualmente sempre mescolando l’acqua bollente; 
  • ponete quindi sul fuoco;
  • cuocete a fuoco bassissimo per 10-15 minuti mescolando  in continuazione affinché non si formino grumi (se dovessero formarsi scioglieteli con il frullatore ad immersione);
  • togliete dal fuoco ed incorporare il burro di soia, il succo e la buccia grattugiata del limone.
Preparazione roselline:
  • riprendete l'impasto e dividetelo in due parti stendete ogni metà (dandogli la forma di 2 rettangoli) allo spessore di circa 1/2 cm;
  • stendete un sottile strato di crema su tutta la superficie dei rettangoli lasciando libero circa 1 centimetro di uno dei due bordi lunghi;
  • cospargete la crema con lo zucchero e la cannella;
  • arrotolate morbidamente i due rettangoli inumidite il bordo libero per  sigillare i rotoli; 
  • tagliate a fette di circa 2 cm di spessore i due rotoli;
  • disponete la carta forno sulla teglia ed adagiatevi le roselline;
  • con l'indice aprite verso l'esterno i bordi (vedasi foto e freccia);
  • coprite e lasciate lievitare per altri 30 minuti;
  • preriscaldate il forno a 180° ed infornate i kanelbullar per circa 15-20 minuti sinché siano dorati, spegnete il forno e lasciate riposare i dolcetti nella teglia per 5 minuti;
  • trasferite delicatamente i kanelbullar sulla gratella e lasciateli intiepidire.
  • squisiti in compagnia di musica, libro e tea di natale.
Note di redazione:
a sinistra il disastro le roselline con troppa crema, a destra ecco le roselline pronte per il tea
 ma non preoccupatevi che anche le roselline sfatte hanno trovato casa:
"IL MARITINO GOLOSONE" 
che le ha pure spalmate con la crema rimasta!!!

Nessun commento:

Posta un commento

I Post Recenti

I Primi Post