Benvenuto,

Benvenuto nel blog qui trovi

Cucina vegan, Yoga, Rimedi naturali, Autoproduzione, Stile vegan, Impressioni di lettura, Mandàla per l'anima, Animali si nasce, Caro amico ti scrivo

Da questo blog puoi prelevare tutto quello che ti piace, se pubblichi, per correttezza nei confronti delle fonti da cui attingo, ricordati di citare l'autore che trovi in calce ai post. Grazie.


giovedì 24 dicembre 2015

Gnocchi di riso e zucca


Ingredienti per 4 commensali (sempre che tra di loro non vi sia il mio maritino):
150 gr. riso roma
200 gr. zucca pulita e cotta al forno
230 g. farina di riso 
sale q.b. per la cottura
acqua q.b. per la cottura
mediamente facile

15 min dich. del produttore 12-16 min

2 ore circa

Attrezzi:
bilancia per alimenti, dosa liquidi, scola pasta, mixer tritatutto, mandolina (o forchetta)


Preparazione:
  • tagliate la zucca in fette verticali non troppo sottili e cuocetela nel forno a microonde per circa 10 minuti;
  • portate a bollore l'acqua e cuocete il riso per 15 min (l’indicazione sulla confezione di quello che ho usato io è da 12 a 16 min)
  • scolate bene e lasciare un po’ intiepidire
  • spolverate il piano di lavoro con un po’ di farina di riso
  • tagliate a tocchettini la zucca
  • prelevate un po’ di riso, zucca e farina e frullateli grossolanamente nel  tritatutto
  • ripetere fino ad esaurimento  degli ingredienti
  • incorporare la restante farina fino a formare una palla molto consistente (se è il caso aumentare la farina)
  • il composto risulta sempre un po’appiccicoso
  • tagliate delle porzioni dalla palla e stendetele formando una sorta di cordone del diametro di circa un pollice
  • tagliate il cordone ricavando dei tocchetti della lunghezza di circa 1 falange (per fare prima si può ripiegare il cordone a metà)
  • terminata l’operazione rotolate i tocchetti tra i palmi delle mani per ottenere delle palline (si ottengono degli gnocchi più uniformi e rendono meglio in cottura rimanendo più compatti)
  • con la mandolina o la forchetta formate gli gnocchi
  • trasferite gli gnocchi  in un vassoio foderato di carta forno od un canovaccio spolverateli di farina di riso
  • terminata l’operazione, se non si procede  subito con la cottura, fasciate tutto il vassoio con un canovaccio e chiudetelo in un sacchetto di plastica per non fare asciugare troppo gli gnocchi
  • tuffate pochi gnocchi per volta in abbondante acqua bollente già condita con poco sale ed olio (evita che si attacchino gli gnocchi)
  • dalla ripresa dell’ebollizione sono pronti (al dente) un minuto dopo l’affioramento, per non schiacciare gli gnocchi conviene scolarli con la schiumarola
Note di redazione: l'idea della zucca negli gnocchi mi è arrivata direttamente dalla Balenina e, conditi con un sughetto di olio, uvetta ammollata pinoli, zucca, zenzero, acqua e se gradite poco vino bianco da far sfumare sono squisiti.

Nessun commento:

Posta un commento