Benvenuto,

Benvenuto nel blog qui trovi

Cucina vegan, Yoga, Rimedi naturali, Autoproduzione, Stile vegan, Impressioni di lettura, Mandàla per l'anima, Animali si nasce, Caro amico ti scrivo

Da questo blog puoi prelevare tutto quello che ti piace, se pubblichi, per correttezza nei confronti delle fonti da cui attingo, ricordati di citare l'autore che trovi in calce ai post. Grazie.


.

giovedì 5 marzo 2015

The Inner Sun Cakes "ovvero la versione white non cioccololatosa dei Dark Side of the Moon"


Grazie Lucia, la primula che mi hai regalato e gli Inner Sun Cakes si accompagnano stupendamente

Ingredienti per la crema (come al solito ho abbondato):
20 gr maizena
250 ml liquido di cui 1/2 limone e il resto acqua
4 cucchiai scarsi sciroppo agave
20 gr mandorle pelate
20 gr semi di girasole non tostati non salati
1 abbondate pizzico polpa di vaniglia

Ingredienti per le tortine (per me 6+1 piccola):
70 gr. farina di riso (io 65 gr. fecola e 25 gr. farina riso)
40 gr. fecola 

30 gr. cocco disidratato grattugiato

1,5 cucchiaino (da tea) abbondante di cremor tartaro (lievito per dolci)
100 gr. zucchero di canna 70  gr burro di soia

2 cucchiai di yogurt di soia al naturale8 cucchiai (da tavola) latte di avena


facili (come il mio mantra "se ci riesco io tutti possono riuscire")

 crema 5-6 min  - dolcetti  15 min

30 minuti + il tempo per far raffreddare la crema

Attrezzi:
bilancia per alimenti, dosa liquidi, mixer tritatutto, setaccio, pentole e pentoline, cucchiai e cucchiaini, ciotole e ciotoline, stampo in silicone tipo muffin o semisfere.

Preparazione crema (meglio farla il giorno prima):
spremete il 1/2 limone,  miscelate il succo all'acqua ed allo sciroppo d'agave;frullate finemente le mandorle ed i semi di girasole, sino a ridurli ad una crema densa (eventualmente aiutatevi aggiungendo 2/3 cucchiaini di acqua calda);
ponete tutti gli ingredienti in un pentolino a cuocere a bagnomaria circa 5-6 minuti deve prendere consistenza liscia e cremosa, fate quindi raffreddare a temperatura ambiente (a differenza dei parenti al cioccolato è la maizena che lega e rassoda la crema), se però come  me la preparate la sera prima è opportuno conservarla in frigo;

Preparazione tortine:
preriscaldate il forno, in modalità statica, a 180°;
frullate il più finemente possibile il cocco disidratato;miscelate farina di riso, farina di cocco, cremor tartaro;
in una ciotola capiente amalgamate zucchero, burro e yogurt, fino ad ottenere una consistenza cremosa ed omogenea, quindi setacciando, incorporate un po' per volta il mix di farine, per ottenere una miscela cremosa ma densa aggiungete poco per volta il latte di avena a cucchiai (per me 8 ma dipende dalla densità dello yogurt);
disponete gli stampi sulla  griglia da forno, con l'ausilio del cucchiaio ponete un po' d'impasto negli incavi, ponete ora al centro un cucchiaino di crema solidificata e coprite con altro impasto, procedete per tutti i dolcetti, livellate al bordo dell'incavo dello stampino, quindi infornate per 10-15 minuti al ripiano centrale.
Spegnete il forno e lasciate riposare i dolcetti ancora 5 minuti, quindi sfornate, quando i dolcetti saranno diventati tiepidi sformateli.

Tratto quasi fedelmente da: i miei the dark side of the moon

Note di redazione: The Inner Sun Cakes sono la versione diurna dei The Dark Side of the Moon,  queste giornate un po' balzane, un po' fredde ed uggiose, un po' freddissime e serene, mi stuzzicavano la fantasia di preparare dei dolcetti con il sole dentro e, con quelle note caraibiche un po calde un po' esotiche come....

E allora quale migliore occasione se non l'appuntamento con la dolce Balenina questa volta anche Lei ignara tester, insieme al maritino e mamma, dello spignattamento.
Probabilmente se lo facessimo appositamente non ci riusciremmo ma:
primo incontro con la Balenina, Genova, Piazza De Ferrari, pioggia battente freddo incalzante;
secondo incontro con la Balenina, Genova, Via Cesarea, tempo incerto vento e freddo ululanti;
terzo incontro con la Balenina, Genova oggi, pressi di Via San Vincenzo, bel tempo vento raggelante, meno male c'era la tisana di InFusion a tirarci su.

Morale, Lucia dobbiamo smettere di vederci così, prossimo appuntamento isoletta dei Caraibi!!! Sempre che, fortunato incontro, degli incantevoli Parrocchetti dal Collare non vengano a trovare noi

Parrocchetti dal Collare,  Genova 05 mazo 2015, Piazza Della Vittoria 

2 commenti:

  1. ahahahah Maura mi hai fatto morire!! hai ragione, isoletta dei Caraibi sia ;-)
    E che belli i pappagallini verdi, quelli di cui mi parlavi!

    Lorenzo mi ha chiesto ossessivamente di rifargli gli Inner sun cakes, dopo averli sbafati come un selvaggio la sera stessa e aspettavo trepidante la ricetta, come sempre hai spiegato tutti i passaggi con grande cura, grazie!

    Proprio oggi ho preparato una tua ricetta (la mitica maio), quando vengo qui so che vado sul sicuro!!

    un bacione a tutti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lucia,
      ma sai che ho scoperto che dei pappagalli, proprio come quelli della foto,si sono ambientati anche nel bosco prospiciente al Maragliano del S. Martino, li ho visti ieri, bellissimi, che straordinaria capacità di adattamento.
      I dolcetti li ho rifatti in altre due versioni, una a torta, l'altra monoporzione, appena ho un attimo le pubblico.
      Un bacione grandissimo, a presto.

      Elimina

I Post Recenti

I Primi Post