Benvenuto,

Benvenuto nel blog qui trovi

Cucina vegan, Yoga, Rimedi naturali, Autoproduzione, Stile vegan, Impressioni di lettura, Mandàla per l'anima, Animali si nasce, Caro amico ti scrivo

Da questo blog puoi prelevare tutto quello che ti piace, se pubblichi, per correttezza nei confronti delle fonti da cui attingo, ricordati di citare l'autore che trovi in calce ai post. Grazie.


.

lunedì 20 ottobre 2014

La donna faraone - Roberto Giacobbo - Mondadori-Eri Editori


Titolo: La donna faraone
Editore: Mondadori-Eri
Data di Pubblicazione: 08 Luglio 2014
Prezzo cartonato sovraccoperta: Euro 17,00
ISBN: 9788804640516
Prezzo Formato e-book: € 9,99
Pagine: 192
Genere: romanzo
     Valutazione:

Ho avuto modo di conoscere ed appezzo molto Roberto Giacobbo  sia come giornalista che come  divulgatore, incuriosito dall'argomento ho comprato e letto il romanzo.

In sintesi la trama: la mummia di Hatshepsut è stata rubata dal Museo egizio del Cairo, Francesco Volterra, semplice guida turistica, si ritrova suo malgrado coinvolto nel furto, Il caso della "donna faraone" nasconde uno sconvolgente mistero. 

Hatshepsut si innamorò di Senenmut quando, ancora ragazza, lui la salvò dalle acque del Nilo, divenuta  faraone, lo portò con sé come architetto di corte e lo fece nominare gran sacerdote, la loro relazione fu osteggiata dai dignitari, che già male accettavano una donna al potere.

Senenmut progettò, per la sua amata, una tomba grandiosa vicino a Luxor, e per sé una tomba segreta collegata tramite un tunnel sotterraneo che li avrebbe uniti per sempre. 

Per vendicarsi dell'odio subito dalla casta sacerdotale, decise di svelare il segreto da loro custodito con cura: disegnò sul soffitto di quella piccola tomba la chiave del grande mistero delle origini della civiltà egizia, e lo coprì con dell'intonaco, come un messaggio in bottiglia per i posteri.

Sono rimasto un po' deluso,  avendo a disposizione una “storia” accattivante, tanto da aver dedicato una puntata della sua trasmissione ai ritrovamenti ed all'interpretazione del messaggio lasciato da Senenmut  ed essendo, Giacobbo, un ottimo conoscitore dell’antico Egitto mi aspettavo di più.

La trama del romanzo è debole e non si percepisce la compartecipazione emotiva dello scrittore lasciando deluso il lettore sotto ogni profilo, infatti, pur trattandosi di un romanzo di neanche 200 pagine e pur essendo un lettore vorace ho faticato a terminarlo.

Peccato partendo da una storia così particolare si poteva fare molto di più………

A presto.
Marco

Nessun commento:

Posta un commento

I Post Recenti

I Primi Post