Benvenuto,

Benvenuto nel blog qui trovi

Cucina vegan, Yoga, Rimedi naturali, Autoproduzione, Stile vegan, Impressioni di lettura, Mandàla per l'anima, Animali si nasce, Caro amico ti scrivo

Da questo blog puoi prelevare tutto quello che ti piace, se pubblichi, per correttezza nei confronti delle fonti da cui attingo, ricordati di citare l'autore che trovi in calce ai post. Grazie.


.

sabato 16 marzo 2013

Orzotto agli asparagi


Ingredienti per 3 commensali:
200 gr. orzo
400 gr. asparagi
cipolla q.b.
carota q.b.
sedano q.b.
sale q.b.
olio q.b.
acqua q.b.
brodo di dado vegetale q.b.
margaburro q.b. (facoltativo)
veg Parma♥Reggio q.b. (facoltativo)


medio facile           secondo indicazione  produttore orzo

Attrezzi: 
casseruola a fondo spesso, pentola per cottura asparagi (o una pentola qualsiasi in cui non abbiano possibilità afflosciarsi), bilancia per alimenti, dosa liquidi, cucchiaio di legno

Preparazione:
mondate asparagi, carota, cipolla e sedano;
preparate il brodo (poiché non riesco a regolarmi ne preparo sempre un litro);

tritate carota, cipolla, sedano e disponeteli nella casseruola oleata (se volete anche una noce di margaburro); 
fate soffriggere, a fuoco dolce, pochi secondi, aggiungete l'orzo e mescolando fate tostare sino a che diventi traslucido (senza dorare);
aggiungete brodo sino a coprire a filo l'orzo, coprite con il coperchio e proseguite la cottura a fuoco dolce, controllando che non manchi il brodo eventualmente rabboccate (non aggiungete troppo brodo in una sola volta, meglio rabboccare con minor quantità più volte) ;
nel frattempo scottate gli asparagi, in acqua bollente, per pochi secondi, max. 1 minuto, dipende dalla varietà e dimensione degli asparagi e scolate (fate la prova assaggio);
tagliate gli asparagi a tocchetti, tenendo da parte qualche punta che utilizzerete per guarnizione;
a tre quarti di cottura (seguite le indicazioni del produttore, ma soprattutto fate la prova assaggio) aggiungete all'orzo un pizzico di sale e gli asparagi ed amalgamate delicatamente, se necessario aggiungete pochissimo brodo e proseguite la cottura con coperchio;
se in prossimità della fine cottura vi accorgete che l'orzotto è troppo acquoso proseguite la cottura senza coperchio ed aumentate la fiamma;
ritirate dal fuoco aggiungete, se gradite, il veg Parma♥Reggio mescolando delicatamente;
prima di servire lasciate mantecare 5 minuti a casseruola coperta;
impiattate e guarnite con le punte che avevate conservato.

Note di redazione: 
timidamente stanno ritornando degli asparagi, anche se quelli che si trovano adesso (almeno qui in riviera) sono d'importazione, infatti, quest'orzotto è dallo scorso anno che freme per essere pubblicato

2 commenti:

  1. mi hai conquistato già dal nome del tuo blog... ormai sono una tua followers! a prestoooo! passa da me se ti va ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, troppo buona! Non potevo certo non farti visita e, infatti sto ancora sbavando sulla ricetta della tua torta di mele, golosissima!

      Elimina

I Post Recenti

I Primi Post