Benvenuto,

Benvenuto nel blog qui trovi

Cucina vegan, Yoga, Rimedi naturali, Autoproduzione, Stile vegan, Impressioni di lettura, Mandàla per l'anima, Animali si nasce, Caro amico ti scrivo

Da questo blog puoi prelevare tutto quello che ti piace, se pubblichi, per correttezza nei confronti delle fonti da cui attingo, ricordati di citare l'autore che trovi in calce ai post. Grazie.


sabato 16 marzo 2013

Barba di frate con citronette



Ingredienti per 3 commensali:
1 mazzo barba di frate (detta anche: agretti, barba di negus)
limone succo q.b.
olio evo q.b.
sale q.b.
senape q.b.
acqua q.b.


facilissima 20 minuti in totale

Attrezzi:
pentola, coltello, cucchiai e cucchiaini, ciotole varie, contenitore stretto ed alto, scolapasta

Preparazione: 
suddividete il mazzo, lavate accuratamente e mondate le barbe dalla radice (la parte rossa) (ho dovuto prendere in prestito la foto perché mi sono dimenticata di fotografare il mazzo prima della mondatura)
Barba di frate (foto di Giallo Zafferano)
fate bollire l'acqua con aggiunta di poco sale tuffate la barba di frate e proseguite la cottura per 5 max 8 minuti (fate la prova assaggio devono risultare croccanti)  (se ne avete la possibilità effettuate la cottura a vapore);

nel frattempo preparate una ciotola colma di acqua fredda e ghiaccio in cui tuffare la barba di frate scolata;

l'operazione sopra vi consente di interrompere la cottura mantenendo il bel colore verde ed ancora una buona quantità di minerali e vitamine;
scolate 
et voilà, un po' di citronette pane di segale e robiolprino,  la cena è servita (sempre che non siate il maritino, in tal caso ecco servito un gustoso stuzzichino in attesa della cena) 


2 commenti:

  1. Uh che belli e che buoni, pulire gli agretti mi rilassa tantissimo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cesca, lo dico sempre sei una santa donna! Io invece viscidamente faccio finta di dimenticare il mazzo in bella vista (con tanto di freccia indicatrice luminosa) e sparisco, per poi riapparire con espressione sorpresa ringraziando la mamma, santa donna anche lei, che nel frattempo ha provveduto!!!

      Elimina