Benvenuto,

Benvenuto nel blog qui trovi

Cucina vegan, Yoga, Rimedi naturali, Autoproduzione, Stile vegan, Impressioni di lettura, Mandàla per l'anima, Animali si nasce, Caro amico ti scrivo

Da questo blog puoi prelevare tutto quello che ti piace, se pubblichi, per correttezza nei confronti delle fonti da cui attingo, ricordati di citare l'autore che trovi in calce ai post. Grazie.


mercoledì 13 marzo 2013

Margaburro vegetale di okara


Ingredienti per un vasetto:
3 cucchiai (da minestra) okara fresca 
150 ml. latte di soia
1 pizzico sale
1 cucchiaino da caffè scarso di agar-agar in fiocchetti
7 cucchiaini (da tea) olio di mais


facile                  1/2 ora + raffreddamento

Attrezzi:
cucchiai e cucchiaini, pentolina, vasetto, mixer omogeneizzatore, frullatore ad immersione

Preparazione:
miscelate l'okara con latte, sale, agar-agar e ponete a cuocere a fuoco bassissimo per 10 minuti il latte si deve assorbire formando una crema piuttosto densa;
ritirate dal fuoco ed incorporate 1 cucchiaino d'olio alla volta, così potrete regolarvi meglio sulla consistenza;
lasciate intiepidire per 10 minuti omogeneizzate ulteriormente con il frullatore ad immersione e trasferite nel vasetto;
quando raggiunge la temperatura ambiente chiudete il vasetto e mettetelo il tutto in frigo a raffreddare.

Note di redazione: 
per ottenere un risultato più omogeneo, frullate la soia ammollata e scolata con il mixer omogeneizzatore anziché in acqua con il frullatore ad immersione, come descritto nella preparazione di latte e/o tofu.
Avevo inserito 8 cucchiaini di olio e la consistenza è risultata un po' troppo cremosa ma nella torta di prova ha fatto il suo dovere.
In frigo si conserva circa 5 giorni.

Liberamente tratto da: 
Margarina di soia Leggera di Mimi per Veganblog, Burro di soia Mimì (con variante) di Titti per Veganblog, Margarina vegetale fatta in casa di Camiria Una V nel Piatto

2 commenti:

  1. Capiti a fagggggiuolo, citerò questa tua ricetta in uno dei prossimi post! Grazie ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cesca, grazie mille, felicissima se ti farà piacere citare la ricetta e mi metto subito all'opera per la messa a punto del grado di umidità dell'okara per aumentare la durata.
      Un abbraccio.
      A presto.

      Elimina