Benvenuto,

Benvenuto nel blog qui trovi

Cucina vegan, Yoga, Rimedi naturali, Autoproduzione, Stile vegan, Impressioni di lettura, Mandàla per l'anima, Animali si nasce, Caro amico ti scrivo

Da questo blog puoi prelevare tutto quello che ti piace, se pubblichi, per correttezza nei confronti delle fonti da cui attingo, ricordati di citare l'autore che trovi in calce ai post. Grazie.


giovedì 14 febbraio 2013

❧ Red Velvet Heart for San Valentino day ❧




medio facile       2 ore + 1/2

Ingredienti per 1 torta base o 4 cuori tre strati:
ingredienti solidi
150 gr. farina
100 gr. zucchero di canna
3 gr. bicarbonato (1 cucchiaino da tea)
3 gr. cremor tartaro o lievito per dolci (1 cucchiaino da tea)
2 gr. vaniglia estratto in polvere (1 cucchiaino tea scarso)
3 gr. cacao amaro in polvere (1 cucchiaio da minestra)
1 cucchiaio (da minestra scarso) maizena
1 pizzico sale
ingredienti liquidi
125 gr. yogurt di soia naturale
60/65 gr. lamponi
50 ml. olio mais (35 gr.)
10 ml. aceto di mele
2 cucchiai (da minestra) acqua (secondo necessità)

Ingredienti per la tortiera:
1 noce burro soia

Ingredienti per farcitura per 4 cuori:
150 gr. tofu
80 gr. zucchero di canna chiaro (polverizzato)
1 cucchiaino (da tea) generoso vaniglia estratto in polvere
5/6 cucchiai (da minestra) latte soia
2/3 cucchiai (da minestra) olio mais
succo di mela o lamponi (facoltativo)

Ingredienti per guarnitura:
lamponi a piacere

Attrezzi: 
tortiera antiaderente apribile a cerniera Ø 20 cm., ciotole e ciotoline, tazze e tazzine, cucchiai e cucchiaini, spatola, carta di alluminio, bilancia per alimenti, dosa liquidi, robot da cucina, stecco per prova cottura, timer da cucina, gratella, guantine da forno, coppa pasta a forma di cuore (Ø nel tondo 8,5 cm), tritatutto omogeneizzatore, pentolina, pellicola da cucina.


Preparazione torta:
preriscaldate il forno in modalità statica a 180° C (con il forno brucia tutto 170° C);
ungete la tortiera con il burro di soia (no olio fa seccare troppo);
sciacquate brevemente i lamponi;
riunite nel robot da cucina tutti gli ingredienti solidi azionatelo per miscelarli;
unite gli ingredienti liquidi;
(gli ingredienti sia solidi che liquidi sono scritti in ordine d'inserimento)
miscelate con cura gli ingredienti;
trasferite nella tortiera, livellate coprite la tortiera con la carta alluminio ed infornate per 30 min.;
per la cottura effettuate la prova stecco, scoprite e cuocete ancora 5 minuti;
sfornate togliete il cerchio della tortiera, fate riposare 5 minuti;
capovolgete sulla gratella, togliete il fondo e lasciate raffreddare;
asportate lo strato di sottilissima pellicina della parte superiore, se la parte superiore risultasse non livellata pareggiatela 
con il coppa pasta ricavate i cuori.

Preparazione farcitura:
polverizzate lo zucchero con la polvere di estratto di vaniglia (se volete un effetto più bianco la vaniglia aggiungetela dopo senza polverizzarla);
omogeneizzate il tofu, aggiungete 1 cucchiaino (da tea) di olio ed omogeneizzate ancora sino ad ottenere la consistenza cremosa;
aggiungete lo zucchero e miscelate;
trasferite il composto nella pentolina aggiungete 2 cucchiai di latte di soia, mescolando, scaldate a fuoco bassissimo; 
incorporate gli altri 2 cucchiai di latte di soia ed 1 cucchiaino (da tea) di olio;
trasferite a raffreddare in una ciotola e coprite a sfioro con la pellicola (per evitare che si formi la pellicina).

Assemblaggio:
disponete i cuori base sulla placca e pennellate il lato superiore con pochissimo succo stemperato con acqua, spalmate il lato superiore con un po' di farcitura;
pennellate con poco succo ambo i lati del cuore di mezzo spalmate il lato superiore con un po' di farcitura;
per l'ultimo cuore pennellate ambo i lati con pochissimo succo stemperato con acqua; spalmate tutti i lati superiore con un po' di farcitura;
se gradite potete spolverare i cuori con pochissima cannella e guarnire con i lamponi.


Buon San Valentino 


Note di redazione: premetto pur non amando uscire a cena il giorno di San Valentino, sono fortunatissima il fidanzamaritino, da vent'anni, è un magnifico Valentino ogni giorno (ssshhh, non fateglielo sapere altrimenti si monta la testa).
Visto che da un mesetto mi trovo all'arresto domiciliare del ginocchio e pigroneggio davanti alla tv tra un programma di cucina e l'altro folgorata dalla red velvet, golosamente perfetta per festeggiare San Valentino, ho deciso di scoprire come si realizza tuffatami nella rete ho preso spunto da ricette italiane ed americane (sotto i link alle migliori) che quando non già vegan ho veganizzato.
I lamponi non sono di stagione, infatti, quelli che ho usato al posto del colorante sono spagnoli, nella ricetta americana è indicato l'olio di colza mi ha fatto rabbrividire ed ho sostituito con olio di mais bio spremuto a freddo.
La farcitura invece è pensata e realizzata Maura's style.

Liberamente tratto da: Red Velvet Cake di Giallo Zafferano, Vegan Red Velvet Cake with Buttercream Frosting di The Daily Green

Un piccolo pensiero a chi è meno fortunata
Against women violation One Billion Rising 14.02.2013

2 commenti:

  1. Interessanteeeeeee :P

    p.s.: Maura ti avviso che hai attivato il CAPTCHA per i commenti, ieri è stato il NO CAPTCHA day, ne ho parlato nel blog, fammi spaere cosa ne pensi (perchè magari neanche sai di averlo attivato...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cesca, ti se poi lanciata nel kanten di melagrana?
      Haaarghhh!!! e che cosa è sto CAPTCHA e perché è così pericoloso?
      Finisco la red velvet e corro a leggere il post.
      Grazie mille un abbraccione e Buon San Valentino♥♥♥

      Elimina