Benvenuto,

Benvenuto nel blog qui trovi

Cucina vegan, Yoga, Rimedi naturali, Autoproduzione, Stile vegan, Impressioni di lettura, Mandàla per l'anima, Animali si nasce, Caro amico ti scrivo

Da questo blog puoi prelevare tutto quello che ti piace, se pubblichi, per correttezza nei confronti delle fonti da cui attingo, ricordati di citare l'autore che trovi in calce ai post. Grazie.


domenica 25 novembre 2012

Torta con mele



Ingredienti:
4 bicchieri di farina (circa 280 gr)
2 bicchieri di zucchero di canna (circa 180 gr)
10 nocciole
1/2 mela
1 yoghurt vegetale
100 gr di olio di mais
100 ml centrifugato di frutta/acqua
1 bustina di cremor tartaro
1 cucchiaino da tea di cannella in polvere
3 cucchiai da minestra di zucchero di canna
1 cucchiaino da tea di vaniglia in polvere
burro di soia qb
sale 1 pizzico

Attrezzi:
tortiera apribile con fondo per ciambella, robot da cucina, cucchiai e cucchiaini, coltello, sminuzzatore, carta alluminio, colino a maglie fitte

Preparazione:
riscaldate il forno ventilato a 170° (180 forno normale)
ungete tutto l'interno della teglia, 
spolverate il fondo della teglia con 1 cucchiaio di zucchero e 1 cucchiaino di cannella,
sbucciate a tagliate a fette la mela e disponetele sul fondo della teglia;
miscelate 4 bicchieri di farina, 2 bicchieri di zucchero, sale nocciole, 
aggiungete lo lievito e miscelate nuovamente,
aggiungete lo yoghurt (io ho usato quello alla ciliegia), l'olio e miscelate,
per il succo di frutta ho usato 1/2 bicchiere scarso di concentrato di melagrana che ho allungato con acqua,
aggiungete a filo il succo al composto fino ad ottenere una consistenza cremoso/liquida,
versate il composto nella tortiera,
se il vs. forno tende a carbonizzare come il mio prima di infornare coprite la teglia con il foglio di alluminio,
infornate nel forno preriscaldato per circa 35 minuti,
per la prova cottura vale lo stecchino;
lasciate intiepidire quindi sformate rovesciando la torta,
frullate 2 cucchiai di zucchero con la polvere di vaniglia,
spolverate la torta con lo zucchero a velo!

Note di redazione: la disposizione della mela non è granché, ovviamente con un po' di tempo potete divertirvi a formare disegni, ricordate però che più sottili saranno le fette più tenderanno a galleggiare anziché rimanere sul fondo che una volta rovesciata la torta si presenterà come parte a vista.

2 commenti:

  1. Risposte
    1. Ciao Arianna, grazie mille della visita e del commento! Non provo neppure a celare la soddisfazione sarà che era da un'eternità che non cucinavo più torte, ma era davvero buonissima ed è scomparsa più veloce della luce. A presto. Maura

      Elimina