Benvenuto,

Benvenuto nel blog qui trovi

Cucina vegan, Yoga, Rimedi naturali, Autoproduzione, Stile vegan, Impressioni di lettura, Mandàla per l'anima, Animali si nasce, Caro amico ti scrivo

Da questo blog puoi prelevare tutto quello che ti piace, se pubblichi, per correttezza nei confronti delle fonti da cui attingo, ricordati di citare l'autore che trovi in calce ai post. Grazie.


sabato 14 luglio 2012

Tabouleh mare menta e... fantasia



 Ricetta per: 3/4  persone   -   Facile  -   Estiva



Crêpes
Raita
Tabouleh
Ingredienti:
Ingredienti:
Ingredienti:
150 gr farina di ceci
500 ml acqua gassata
1 cucchiaino (da caffè) di sale
10 gr alghe disidratate
Olio evo q.b.
250 gr yogurth di soia
1/2 cetriolo
1 ciuffo di menta (+ guarnizione)
1 limone succo
1 generoso pizzico di sale
Acqua naturale q.b. (facoltativa)
250 gr cous-cous di mais e riso
250/300 ml acqua
1 cetriolo
1 cucchiaino (da tea) semi cumino
1 cucchiaino (da tea) semi sesamo
1 cucchiaino (da tea) curcuma
Olio evo q.b.
1 gambo di sedano
1/2 limone succo
10/15 pomidoro perini
3 ravanelli
1 ciuffo menta
½ cipolla
Attrezzi:
Attrezzi:
Attrezzi:
bilancia per alimenti,
ciotola di vetro,
cucchiai e cucchiaini,
frusta,
tritatutto,
padella antiaderente (Ø 16),
paletta di legno.
bilancia per alimenti,
ciotole di vetro,
cucchiai e cucchiaini,
pela verdure e coltello,
frullatore ad immersione,
spremi limoni.
bilancia per alimenti,
dosa liquidi, conta minuti
grilét* (ciotola),
pentolina, padellina,
cucchiai e cucchiaini,
spremi limoni,
coltello, forchetta, canovaccio.
Preparazione:
Preparazione:
Preparazione:
- miscelare la farina di ceci con l’acqua gassata sino ad ottenere una crema fluida e porre in frigo per 1 ora;
-tritare le alghe disidratate;
-estrarre dal frigo la miscela aggiungere il sale e ravvivare con la frusta;
-ungere la padella con olio;
-versare un po’ di miscela nella padella sino a coprire il fondo con uno strato di circa ½ cm fare addensare qualche secondo;
-versare a pioggia un pizzico di  alghe;
-cuocere per qualche minuto finché la crêpe tende a staccarsi dal fondo;
-girare la crêpe e cuocere qualche secondo;
-impiattare e proseguire fino ad esaurimento dell’impasto.
-spremere il limone;
-sbucciare e tagliare a pezzettini il cetriolo;
-tagliare a pezzettini la menta,
-versare in una ciotola lo yogurth,
-aggiungere il cetriolo, il succo di limone ed il sale,
-frullare (se necessario aggiungere un po’ di acqua e frullare ancora);
-aggiungere la menta;
-porre in frigo qualche ora.
-sciogliere la curcuma nell’acqua e portare a bollore,
-porre il cous-cous nel grilét e
coprire con l’acqua calda, fasciare nel canovaccio e lasciare assorbire per il tempo indicato sulla confezione circa 5/10 min,
-spremere il limone;
-pulire e tagliare a pezzettini: sedano, pomidoro, ravanelli,  cetriolo;
-tagliare a pezzettini la menta,
- tostare qualche secondo cumino e sesamo
-sgranare il cous-cous con la forchetta,
-condire con poco olio,
-aggiungere le verdure tagliate, il succo del limone, cumino e sesamo, menta ,
mescolare  e porre in frigo qualche ora.

Poiché per un mese non posso mangiare grano e frumento ho sostituito il pane arabo con la crespella di farina di ceci ed il cous-cous di bourghul o di semola con quello di mais e riso,  ovviamente potete  modificare quantità ed ingredienti secondo necessità e gusto

  *Se per caso vi state chiedendo cosa è sto grilét

eccovelo questo ha circa 60 anni, era quello della mia nonnina Adelina, ed è quello che continuo ad usare.
  
Questa ricetta partecipa al contest Ravanello Curioso Ricette d'estate - Sezione Salati -
auguroni per il I° BlogVersario
http://ravanellocurioso.wordpress.com/2012/07/09/contest-di-cucina-ricette-destate/

Crêpe liberamente tratta da: frittata di Semplicemente Vera
Raita liberamente tratta da: ricetta tradizionale dell'India
Tabouleh liberamente tratto da: ricetta tradizionale del Libano

3 commenti:

  1. ciao Maura … ho tentanto di scriverti ieri sera, ma un bel virus gigante mi ha bloccato il PC! Fortuna che il marito Ravanello oggi si è dedicato alla riconquista! Ed ora ti posso dire che: bellissima ricetta, anzi tre in uno, fantastica! mi hai dato un sacco di spunti nuovi. Grazie mille per la partecipazione … Un saluto da Ravanello. PS: e poi che bello il grilèt della nonna!

    RispondiElimina
  2. Ciao Maura, eccomi qui! Mi mangerei quel bel piattino, con questo caldo è quello che ci vuole!!
    Ciao, Titti

    RispondiElimina
  3. Ciao Titti,
    quasi quasi prendo la scusa che te lo devo venire a portare e scappo dalla pazza folla!!! - magari:-( !!!
    Buona giornata.
    Maura

    RispondiElimina